Rimorchiare Online: Le Foto NON Sono Tutto. Ecco Perché…

In quest’articolo ti spiegherò perché, per rimorchiare online, le foto non sono tutto. Però ti avverto: potrei distruggere qualche tua convinzione limitante, ben radicata, alla quale ti piace tanto credere.

Vedo troppe persone affermare sciocchezze. Ad esempio, qualcosa tipo:

Vabbè, io non uso Tinder perché lì per avere successo devi avere belle foto. E anche professionali

Bella scusa: non ho MAI usato foto professionali, né su Tinder né su Badoo. Uso foto belle? Eh. Dovrei usarne brutte? 😂 In realtà poi sono nella media, semplicemente perché questo è il mio livello nella fotografia. E va bene così, perché non devo fare né il modello né il fotografo.

Qualcuna è riuscita meglio e qualcuna è riuscita peggio, come puoi vedere dalle valutazioni che hanno ricevuto su photofeeler (“Average” significa proprio “nella media”)

Quanto ci piace autodistruggerci?
C’è una specie di corrente di pensiero, molto in voga tra gli uomini che definirei catastrofisti 😂 Una ragazza ti ha lasciato? Ti faceva sicuramente le corna da secoli. Non hai successo su Tinder? Le foto sono la cosa principale, e le donne (queste materialiste 😂 ) nemmeno ti considerano se non sei bello oltre una certa soglia.

Tutto questo fin quando arriva il bello, che aggiunge che non basta essere belli ma servono anche i soldi. Tutti d’accordo all’unanimità. Poi, arriva quello con i soldi che afferma questi non bastino: bisogna infatti essere anche figlio di un VIP, oppure comprare una Maserati. Scherziamo?

Questo, ovviamente, se la tendenza la portiamo all’estremo, ma potremmo continuare all’infinito con questa catena di scuse. In generale, è usata molto più spesso con cose di lieve entità come essere bassi o non più giovanissimi.

Non ti devi giustificare di niente, e non devi trovare una scusa per tutto. O perlomeno, potresti farlo. Poi però come giustifichi che ragazzi meno belli di te escano con più donne di te? Io sono alto un metro e 65, tanto per dire. Questo dimostra che, se tu te ne freghi altamente, i risultati li ottieni.

La bellezza fisica conta. Poi, però..
E’ chiaro che ripongo tanta attenzione nella scelta delle mie foto da mostrare (e, per questo, ben vengano strumenti come photofeeler) così come scelgo accuratamente quali inserire nei miei articoli, preferendo le più attraenti.

C’è un’altra cosa, però, che quasi nessuno considera: se non ti piace scrivere alle ragazze, a loro non piacerà leggerti. Se a me non piacesse scrivere articoli o fare video, tu lo noteresti. Se poi il mio articolo fa schifo, oppure parla di un argomento che non t’interessa affatto, lo chiudi.

Se io cerco di presentarti le cose nel modo migliore possibile, non significa che ritengo la presentazione la cosa più importante. E se dico che non è tutto, non significa che ne sminuisco l’importanza.

La bellezza ha il suo peso, quindi cerca di apparire il meglio possibile
Stiamo sempre a pensare cosa dire, cosa non dire, quali foto mettere, quali evitare. Anche l’avvento di photofeeler ha contribuito a rimbambirci al pensiero che le foto siano tutto. Certo, senza quelle non cominci nemmeno. Devono attrarre. Ho usato photofeeler proprio per avere un’idea di quali fossero le più attraenti da un punto di vista femminile. Però non sono corso a mettere subito la foto più attraente. Ho ancora quelle di prima, e sai perché? Perché, in fondo, non cambia poi così tanto.

Passi il tempo a dirti che Tinder non funziona perché non hai foto attraenti? Fai foto attraenti, allora. Il resto sono solo scuse. Ti chiedi perché non ottieni match? Perché le foto che hai non sono così buone come pensi. E probabilmente anche la descrizione fa pena.

Hai capito cosa funziona, oppure no?
Ci sono tue foto che reputi buone? Perché le reputi buone? Perché sei venuto abbastanza bene? Ok, diciamo che ti credo. Allora lascia che ti chieda anche: ottieni match? No? Allora è così semplice: molto probabile che le foto che reputi buone siano scarse, perché non comunicano nulla. E quando dico nulla intendo nessuna emozione. Non c’è bisogno di offendersi: si tratta della realtà, che è valida anche per me.

Le mie foto non sono buone perché me le ha fatte un fotografo professionista (con un professionista potrebbero migliorare, certo), ma perché mi sono sforzato (e tanto) di comunicare un’emozione con ognuna di esse. Ti sei sforzato di comunicare un’emozione? No, e non ne hai voglia? Ecco perché non hai successo, allora.

Vedi, le donne sono troppo intelligenti quando si tratta di scegliere un partner: sin dai primi momenti in cui lo incontrano e ci parlano, sanno già se sarà in grado di darle emozioni oppure no.

Roberto, e quelle ragazze che stanno con ragazzi che le trattano male o le picchiano, allora?? Non sono intelligenti loro?

Quelle ragazze che stanno con partner che le trattano male e le picchiano, infatti, vanno proprio a confermare quanto ti sto dicendo: che le ragazze, per natura, sono tendenti a seguire in primis le proprie emozioni, quindi gli uomini che gliele fanno provare le conquistano. Solo dopo arriva la ragione. Anche se questi uomini fanno qualcosa di sbagliato. Poi, con il tempo e ragionandoci su, sono in grado di distinguere il bene dal male e si allontanano dalle persone dannose.

E la tua abilità di conversazione dov’è?
Le foto servono a dare una prima impressione di te, che serve a farti mettere quel primo Like e ad avere un match. Poi, se quando scrivi non ricevi mai risposta oppure le ragazze smettono di rispondere, è perché ti sei dimostrato più bello che interessante. Oppure, a quelle ragazze non piace la tua personalità. Oppure ancora, stavano già messaggiando con altri e ti hanno messo in secondo piano.

Nessun motivo per offendersi: succede anche a me, continuamente. Però sono anche in grado di trovare altre che mi ritengono super interessante, e che non riescono a non rispondermi. Perché ho un’abilità di conversazione eccellente, decisamente sopra la media.

E poi, i dettagli: la grammatica, la punteggiatura.. MOLTO importanti. Se io riesco a farmi dire da una spagnola che scrivo in spagnolo meglio di tanti spagnoli stessi, pur non avendolo mai parlato prima di venire qui un mese fa, puoi sicuramente riuscirci tu in italiano. Eddai!

Quando leggo le conversazioni che mi invia la maggior parte dei ragazzi, la mia espressione è tipo questa: 😕 In genere sono conversazioni tutte uguali. Non c’è mai niente di personale, di unico. Ma, a parte questo: non c’è mai niente di realmente coinvolgente. Ci vedo quasi sempre un ragazzo che prova a rimorchiare una ragazza, usando magari una delle tante frasette che ho utilizzato anch’io in passato (copia-incolla docet 😂 ) e poi.. il vuoto.

E’ per questo che i ragazzi mi chiedono come fare per prendere il numero, perché non hanno capito che il numero è una conseguenza: è solo un mezzo per continuare a sentirsi, e non hanno imparato come arrivare a questa conseguenza in modo che risulti naturale, genuino, non preconfezionato.

Prendi questo esempio: anche qui sto utilizzando una frase preconfezionata, pensata prima (e il merito se lo prende un mio allievo. Ogni tanto, le soddisfazioni 🙂 ) Ma il modo in cui l’ho inserita lì, in quel contesto e come conseguenza di ciò che ci eravamo detti poco prima, l’ha fatta risultare appunto naturale, spontanea, genuina: lei mi aveva chiesto cosa cercassi su Tinder, io le ho risposto che non cerco la stessa cosa da ogni persona, perché ognuna è diversa. Poi, ho aggiunto:

(Traduco lo spagnolo nella zona cerchiata: “Se ci innamoreremo, un giorno faremo due figli. Un maschio e una femmina. Come potremmo chiamarli?”. E lei, stando al mio gioco, comincia a parlare di nomi maschili e femminili che le piacerebbe mettere ai suoi futuri figli)

L’insieme fa la differenza: foto, descrizione e come messaggi
Tutto comunica ciò che sei. So benissimo che noi uomini facciamo tutta la fatica necessaria per iniziare una conoscenza, nella maggior parte delle volte. Ma se tu non hai voglia nemmeno di fare questa fatica, come potrai preoccuparti dei suoi bisogni di donna? Quando farete sesso, ti preoccuperai di procurarle piacere fino a darle orgasmi o penserai solo a te stesso?

Possiamo dire ciò che vogliamo sui ruoli di genere, e ritenerli sbagliati. In realtà sono troppo giusti, perché seguono milioni di anni di evoluzione. Per natura, una donna vuole un uomo in grado di provvedere per lei (dal punto di vista emotivo ancor prima che materiale. Si, anche materiale. Checché ne dicano le femministe indignate 😆 )

Vedi, quando io parlo con le ragazze approcciate su Tinder o su Badoo, capita molto spesso di essere ignorato perché, ovviamente, non si può piacere a tutte. Ma quelle a cui piaccio reagiscono divertite alla mia prima frase di approccio, stanno ai miei giochi, ridono spesso, seguono la mia iniziativa, mi aggiungono ai preferiti e mi scrivono tanti messaggi quanti gliene scrivo io. Perché?

Come ho sviluppato queste abilità di conversazione? Questo sarà argomento di un altro articolo, magari, però mi viene troppo da ridere quando le persone sono convinte che approcciare in strada non serva a nulla oppure che non sia fondamentale.

Pensiamo, erroneamente, che poiché esistono le app, approcciare dal vivo non sia più necessario. Ho commesso anch’io questo errore, dimenticando che io dispongo di abilità ben sopra la media proprio perché ho iniziato in strada.

3 anni ad approcciare in strada, per esempio, non sono la stessa cosa di 3 anni ad approcciare online: quest’ultimi ti apportano si abilità, ma specifiche e confinate all’approccio online. Se vuoi rimorchiare altrove, ed hai rimorchiato solo online, non riesci.

3 anni ad approcciare in strada, invece, ti portano benefici in ogni area della tua personalità e del tuo gioco, che non vanno via così facilmente. Anzi, li puoi applicare ovunque: ho avuto subito successo quando pochi mesi fa ho iniziato a rimorchiare su Tinder la prima volta (invece 10 anni fa, quando ho utilizzato per la prima volta Badoo, non mi considerava nessuna. Perché non avevo ancora mai approcciato nella vita reale, ed ero un disperato)

La vera abilità fondamentale: l’intuito
Quello che approcciare in strada ti insegna davvero, oltre a tutte le varie abilità sociali, relazionali e seduttive, è a muoverti in fretta. Quando ricevi un messaggio su Tinder, hai tutto il tempo che vuoi per pensare a cosa rispondere. Stai sul divano, sul letto, oppure sei seduto comodo. Mangi, bevi, ti riposi.. Guardi un film, chiedi un consiglio a un amico (oppure a me 😎 a proposito: se vuoi scrivermi in privato, clicca qui: contattami)

Cosa fai quando devi rispondere dal vivo? Niente! Sei lì faccia a faccia con la ragazza, ed hai al massimo mezzo secondo per replicare. Non solo verbalmente poi, ma anche con il corpo. Perché, se con le parole rispondi qualcosa che non è coerente con il tuo linguaggio del corpo, perdi punti.

Potrà sembrarti un inferno, così descritto. Ma ti assicuro che invece è un paradiso, perché ti insegna ad avere sempre la risposta pronta. Altrimenti, se non rispondi adeguatamente, tempo 2 secondi e la ragazza va via da te per sempre. È questo che mi ha portato ad avere una marcia in più. Marcia in più che avrò sempre rispetto agli altri, anche a 40 o 50 anni (e sarà proprio questo il mio punto forte quando il mio aspetto fisico non potrà più competere con i ragazzi più giovani. Anche se, a volte, pure l’uomo maturo ha il suo fascino 🤣 )

(Traduco lo spagnolo:

Io: “Ah, devi fare l’esame di guida?”
Lei: “Si”
Io: “Uh, buona fortuna”
Lei: “Grazie”

Le ho chiesto il numero così: “Penso che ti andrà bene. Ti ho passato energia positiva 😜 Seriamente, vuoi farmi sapere com’è andato? Parliamo su whatsapp. Non voglio che smettiamo di sentirci perché quest’applicazione fa schifo 😂 Oggi si è anche bloccata”)

E tu, cerchi sempre la risposta successiva perfetta oppure di far vivere un’esperienza unica?
Ti lamenti delle foto perfette che non hai, oppure cerchi di realizzarne qualcuna che comunichi il meglio di te?

Se vuoi vedere la conversazione completa, con la traduzione e la spiegazione di ciò che ho fatto, clicca qui: Come Rispondere Se Ti Chiede Cosa Cerchi su Tinder (Conversazione Completa)

Ok, grazie mille per aver letto il mio articolo!

Vuoi restare in contatto con me ed altri ragazzi appassionati di seduzione? Allora entra nel gruppo Facebook, oppure nel gruppo Telegram. E mi trovi anche su Instagram 🙂

Se vuoi essere avvisato quando pubblico nuovi contenuti, iscriviti alla newsletter.

Condividi